Gita nella Costiera Amalfitana – Parte 2

Qui la rima parte

Questo post coprirà il soggiorno di tre giorni ad Ischia, un’isola vulcanica nel Mar Tirreno. Nello scorso post stavamo andando a Pozzuoli per prendere il traghetto per Ischia, in una giornata soleggiata e ventosa. Siamo arrivati in ritardo a Pozzuoli, quasi mancando il traghetto ma, come spesso succede in Italia, la partenza è stata posticipata. Abbiamo impiegato un’ora e mezza per attraversare il mare.

Quando siamo arrivati abbiamo pranzato e il cibo in quell’hotel era incredibile… le camere non proprio… troppo piccole, non potevo nemmeno andare a letto senza ferirmi contro il muro.

C’erano solo 10 cm tra il letto e il muro e dovevo fare attenzione ad alzarmi o avrei battuto la testa. Inoltre, nessuna lampada sul comodino dalla mia parte, perché come si può mettere un comodino in uno spazio di 10 cm? Praticamente se volevo alzarmi di notte non potevo perché non si vedeva niente. Per non parlare della mancanza di telefono in camera, d’accordo esistono i cellulari, ma almeno per chiamare la reception, invece di uscire di camera magari in pigiama… o del divieto di portare bottiglie d’acqua in camera (dovevamo morire di sete! E no, l’acqua del lavandino non si beve…). Ci siamo lamentati e ci hanno cambiato camera, era un po’ più grande ma non molto (almeno non picchiavo la testa contro il muro!!).

Continue Reading

Il Quadrato della Vendetta

The Square of Revenge Book Cover The Square of Revenge
Pieter Van In, Libro n°1
Pieter Aspe
Crimine, Mystery, Rapina
Fazi Editore
1995
Paperback
360
Belgian
Claudia Limatola, Franco Paris

Van In: questo poliziotto, non riuscirete a dimenticarlo! Malinconico e irascibile, un pessimo carattere, nessun rispetto della gerarchia, un caustico senso dell’umorismo… Questo amante dell’arte, dei sigari, della birra e delle belle donne (e più di ogni altra, del sostituto procuratore Hannelore Martens) non ha eguali nel risolvere i casi più intricati. Bruges, la misteriosa Bruges, è la sua città. Non c’è delitto che possa nascondergli. Tanto più quando a guidarne le indagini è un antico enigma ispirato alla filosofia dei templari, misteriosamente collegato ai crimini di una delle più notabili e rispettate famiglie della regione, i Degroof. Tutto inizia con una strana rapina in una gioielleria; i ladri hanno lasciato una sola traccia, il celebre quadrato «sator», venticinque lettere che possono dare luogo a combinazioni basate sul palindromo, la simmetria e i giochi di specchi. Di qui parte l’inchiesta di Van In, che coinvolgerà lungo il suo corso intrighi e interessi politici, segreti alchemici e antiche vendette. Un incredibile fenomeno editoriale In Belgio e in Olanda le inchieste del commissario Van In hanno venduto un milione e seicentomila copie: si stima che un abitante su cinque abbia acquistato almeno un libro della serie, che conta al momento ventiquattro libri pubblicati. La serie riscuote un tale successo, che perfino l’ente del turismo belga utilizza la toponomastica del libro per promuovere la visita di Bruges. Dai romanzi di Aspe sono stati tratti undici film; dal 2003 sono stati inoltre realizzati da vtm, la maggiore tv commerciale fiamminga del Belgio, cinque serie televisive.

Cosa ne Penso

Questo è il primo libro della serie di libri di Pieter Aspe riguardanti l’ispettore Van In. Questo è un libro molto vecchio, pubblicato per la prima volta in Belgio nel 1995 (ha ancora il franco come valuta, non riuscivo a capire i soldi, se son tanti, se son pochi!) e tradotto in italiano nel 2009 e in inglese nel 2013.

In questo libro, Van In incontra il vice procuratore Hannelore Martens e insieme indagano su una rapina in una gioielleria di proprietà di Ghislain Degroof, figlio del potente e ricco Ludovic Degroof. Tuttavia, questo non è la solita rapina, perché l’oro è stato dissolto in acqua regia e i dettagli suggeriscono un motivo personale. Quando il nipote di Ludovic Degroof viene rapito, il caso diventa più difficile.

Continue Reading

Haul di Libri di Settembre

Questo è quello che ho comprato a settembre, non molto perché non ho potuto guardare molto il sito Kobo da quanto ero impegnata, ma qualcosa ho comprato:

Segreto di Famiglia di Mikaela Bley.

Nuovo autore e nuova serie. Questo è il primo libro nella serie di Emma Tamm.

A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città. La rete televisiva nazionale si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un’inviata specializzata in cronaca nera, Ellen Tamm.

Chi ha visto Lycke per l’ultima volta? Chi sono i suoi genitori? Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare la bambina al centro sportivo, dove se ne sono perse le tracce. La donna, madre a sua volta da poco, racconta la sua versione dei fatti, ma ci sono delle zone d’ombra nella testimonianza. La tata che ha cresciuto la bambina è chiusa nel dolore. La madre di Lycke invece è imperscrutabile, soffre ancora il peso del divorzio e di una depressione post partum mai affrontata. Il padre, dal canto suo, non si dà pace.

Nel frattempo Ellen si impegna in una ricerca spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare il possibile per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce sin troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi con il proprio doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano.

Continue Reading

Io Confesso

The Darker Side Book Cover The Darker Side
Smoky Barrett, Libro n°3
Cody McFadyen
Crimine, Detective Donne, Giallo, Mystery
Piemme
2008
Hardcover
347
Inglese
Alfredo Colitto

L'agente Smoky Barrett sa come penetrare nei risvolti più oscuri dell'animo umano e il suo lavoro, all'FBI, è quello di stanare gli assassini più spietati, braccandoli senza pietà. Quando viene convocata a Washington per esaminare il cadavere di una giovane donna uccisa a bordo di un aereo, Smoky non riesce a immaginare perché vogliano affidarle un caso avvenuto così lontano da Los Angeles, la sua giurisdizione. Ma quando appura che la vittima è un transessuale e che il padre è un potente senatore democratico, capisce che l'omicidio ha dei risvolti molto inquietanti. Anche il Predicatore colleziona segreti, i più atroci e vergognosi. Per lui, chi non confessa le proprie colpe davanti a Dio è un peccatore e per questo deve morire. Nei corpi delle sue vittime lascia una piccola croce d'argento, perché il mondo intero sappia che l'unica redenzione possibile è nella morte. La croce è la sua firma, quella che permetterà a Smoky di scoprire che la giovane trovata sull'aereo è solo la punta dell'iceberg e che la catena di delitti sembra non avere fine. Chi sarà il prossimo?

Cosa ne Penso

Questo è il terzo libro della serie Smoky Barrett. Ho amato il primo libro, non tanto il secondo, ma ho adorato questo. Non potevo smettere di leggere.

Come ho già detto altre volte, adoro i serial killer, leggere di loro e delle loro motivazioni. E più morti ci sono, più mi piace un libro.

Smoky Barrett, un agente dell’FBI, è chiamata dal direttore dell’FBI in persona, per risolvere un caso molto delicato. Una donna viene uccisa sull’aereo che viaggia dal Texas alla Virginia, ma questo è l’inizio o l’atto finale del serial killer più prolifico della storia americana?

Continue Reading