Harry Potter e la Camera dei Segreti

Harry Potter and the Chamber of Secrets
, , ,

, Libro n° 2
Salani
2 luglio 1998
Kindle
326
Inglese
Marina Astrologo
9 Novembre, 2019 11 Novembre, 2019

Harry Potter è ormai celebre: durante il primo anno alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts ha sconfitto il terribile Voldemort, vendicando la morte dei suoi genitori e coprendosi di gloria. Ma una spaventosa minaccia incombe sulla scuola: un incantesimo che colpisce i compagni di Harry uno dopo l'altro, e che sembra legato a un antico mistero racchiuso nella tenebrosa Camera dei Segreti. Harry e i suoi amici sfideranno oscure magie e terribili mostri, parleranno con i gufi e viaggeranno in automobili volanti, in un percorso magico dal ritmo incalzante e dalla sequenza infinita, come da scatole cinesi.

goodreads-image-of-book
Cosa ne penso

Secondo libro, ovviamente, che leggo della Rowling. Questo volume mi è piaciuto di più del primo. Harry si trova a casa dagli zii e si trova impossibilitato a tornare alla scuola di magia perché c’è qualcuno che non vuole. Ma non vuole perché Harry è davvero in pericolo o perché c’è sotto qualcos’altro? Grazie a Ron e ai suoi fratelli però Harry riesce a fuggire dalla sua camera e dopo un’avventura con una macchina volante riesce ad arrivare a scuola. Ma qui iniziano ad accadere cose strane, si parla di una camera segreta, di ragazzi pietrificati e di un nuovo professore alquanto particolare.

Come detto, il secondo libro mi è piaciuto un po’ di più rispetto al primo. Il “mistero” dietro alla camera è molto intrigante ed è quello che mi ha fatto dare 4 stelline al libro.

Non sopporto però il fatto che sia Harry che Ron e la sua famiglia siano derisi così tanto nella prima parte del libro. Mi dà fastidio, tanto. Infatti le “tante” stelline sono per la seconda metà del libro perché se fosse stato tutto come la prima, ne avrei date 2. Non ce la faccio, è più forte di me, quando vedo così tanto bullismo mi saltano i nervi.

Anche in questo libro vediamo come Harry è trattato a casa, come gli zii lo umiliano e lo deridono. E, invece, dall’altra parte vediamo come Ron corre in aiuto dell’amico insieme ai fratelli gemelli (che sono fenomenali) e lo liberano dopo che lo zio l’ha chiuso in camera sua con sbarre di ferro (perché non vengono chiamati gli assistenti sociali è qualcosa che non riesco a capire, o il perché Silente lo rispedisce sempre a casa a fine anno, anche se questo penso di averlo capito, ma non è detto specificatamente nel libro, molto probabile si spiegherà nei libri futuri). Comunque l’amicizia tra Ron e Harry credo sia la cosa più bella del libro e la scena della macchina volante usata per la fuga di Harry è la più divertente.

Un’altra cosa che mi è piaciuta (sì perché nonostante non riesca ancora a capire tutto questo buzz dietro a questa storia ci sono parti veramente belle) è la scena tra Molly e i suoi figli dopo la liberazione di Harry. Come nel bel mezzo di “ora vi uccido per aver messo in pericolo la vostra vita e la reputazione di vostro padre” si ferma e come se non fosse incavolata due secondi prima saluta Harry e lo tratta come se fosse Dio in terra. Trovo queste scene tra Molly e Harry troppo simpatiche.

Ho divorato la seconda parte in una sola seduta (non che ci abbia impiegato un’eternità per leggere il resto). Comunque quando è iniziata la spiegazione vera e propria del “mistero” non sono riuscita più a mettere giù il libro, nonostante continui a pensare che non sia un libro che “anche gli adulti” possano leggere. Magari possono leggerlo ai propri figli. Almeno fino ad ora, magari mi ricrederò andando avanti.

E direte, perché li stai leggendo? Curiosità. E perché riesco a reperirli su Kindle Unlimited :P . Infatti penso che la fine dell’anno sarà dedicata solo a Harry Potter per sfruttare i tre mesi gratuiti. (Sto scrivendo la recensione il 13 novembre, ma verrà pubblicata in seguito, per questo parlo di fine dell’anno e non “dell’anno scorso”).

Comunque sia, continuerò con la serie per pura curiosità. Ci sono adulti che adulano Harry Potter e fino ad ora non capisco perché (o meglio capisco che a loro sia piaciuto quando erano ragazzini, ma che mi dicano che sia la saga più bella di sempre non lo capisco… perché ce ne sono altre molto meglio. Sarà forse il ricordo di quello che hanno provato quando li hanno letti per la prima volta, e questo posso capirlo). E’ anche vero che i gusti sono soggettivi quindi è ovvio che ci siano persone che abbiano una visione di questa saga diversa dalla mia.

Share On:
Post on TwitterPost on FacebookPost on WhatsappPost on LinkedinPost on DigPost on StumbleUpon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *