La Maledizione del Corvo Nero

La Maledizione del Corvo Nero
Raven Black
,

, Libro n° 1
Newton Compton Editori
2006
ebook
348
Inglese
Alessandra Carmenati
16 Agosto, 2018 19 Agosto, 2018

Mentre Fran Hunter sta rientrando in casa, il suo sguardo è attratto da uno sprazzo di colore sul candido terreno ghiacciato, intorno al quale neri corvi volano minacciosi. L’urlo di terrore di Fran riecheggia nel vuoto: gli uccelli si stanno contendendo il cadavere di Catherine Ross, la sua giovane vicina di casa. Per i tranquilli abitanti dell’isola, sconvolti, è chiaro che l’omicida è Magnus Tait, un sempliciotto che vive appartato. Ma quando il detective Jimmy Perez e i suoi colleghi danno inizio alle indagini, una luce di sospetto e di paura è gettata su tutta la comunità. Per la prima volta dopo anni, le porte delle case vengono chiuse a chiave, ciascuno guarda al proprio vicino come a un possibile assassino, nessuno si fida più di nessuno.

goodreads-image-of-book
Cosa ne penso

La Maledizione del Corvo Nero è il primo libro libro della serie L’Isola Shetland, che parla di un gruppo di isolette al nord della Scozia, piene di tradizioni e neve.

Il libro inizia con un curioso vecchietto che la notte di capodanno sente bussare alla porta. Sono due ragazze chiaramente ubriache che entrano nella sua casa. Qualche giorno dopo viene trovato il cadavere di una delle due ragazze da una donna, Fran, che ha appena portato la figlia Cassie alla scuola.

Viene subito incolpato il vecchietto che dal racconto si capisce che ha problemi di ritardo mentale anche perché qualche anno prima era stato incolpato della scomparsa di un’altra ragazzina più giovane di Catherine (la ragazza morta) che non è mai stata ritrovata. C’è una connessione tra la scomparsa e l’omicidio recente?

Ad indagare è Jimmy Perez un isolano di un’isola vicino, che ha avuto qualche problema in gioventù sentendosi un outsider rispetto alla popolazione dell’isola principale.

Il libro in linea di massima mi è piaciuto, un po’ lento all’inizio ma si riprende un po’ dopo il ritrovamento del secondo cadavere. Chi fosse l’assassino e il perché era palese anche qui, anche se a volte ho pensato che l’assassino fosse proprio “stupido”, ma adesso che ci penso era tutto una messa in scena…

Sicuramente leggerò i due libri successivi perché ho comprato un libro in tre e quindi possiedo già i due successivi anche se come stile non mi ha entusiasmato più di tanto. E’ un semplice caso risolto normalmente senza grossi colpi di scena. Magari cambierò idea dopo il terzo libro.

Share On:
Post on TwitterPost on FacebookPost on WhatsappPost on LinkedinPost on DigPost on StumbleUpon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *