L’Invisibile

L'Invisibile
Unseen
, ,

, Libro n° 7
Time Crime
29 maggio 2013
ebook
411
Inglese
Federica Ressi
2 Giugno, 2017 19 Giugno, 2017

Will Trent, l’agente speciale del Georgia Bureau of Investigation, sta lavorando sotto copertura ed è riuscito a inserirsi in nel giro criminale della città di Macon. Ma senza il supporto della donna che ama, Sara Linton, i demoni che l’hanno sempre accompagnato stanno per avere la meglio su di lui.

Sara non ha idea di dove Will sia scomparso, ma anche lei si ritrova a Macon per indagare su un omicidio di cui è rimasto vittima Jared, il suo figliastro. Piena di rabbia e dolore, Sara si mette a indagare su quella morte ingiusta, senza immaginare che sia lo stesso caso su cui sta lavorando Will. Detective, amanti e nemici si ritrovano così gli uni contro gli altri, in un indimenticabile confronto ad armi pari tra il coraggio più virtuoso e il male più profondo e invisibile.

Cosa ne Penso

Questo è il settimo libro della serie di Will Trent. Anche se non mi è piaciuto particolarmente il primo libro, mi piace molto questa serie. Il secondo libro è stato fantastico e così il terzo (che per me significa 5 stelle) e il resto è stato buono.

Devo dire che questo libro non mi ha “rapito” come gli altri, ho trovato i capitoli troppo lunghi e non mi piace il lavoro sotto copertura in generale. Mi è piaciuta Sara. E finalmente niente Angie! (Disprezzo molto il suo personaggio). Vorrei più Faith e Will come partner, che risolvessero i crimini insieme, ma no, niente del genere qui.

Mi è piaciuto il caso, scoprire chi fosse il boss della Big Whitey, vorrei solo che fosse un caso normale e non sotto copertura. La storia inizia con l’assalto a Lena (un vecchio personaggio, già presente nel quarto libro) e Jared, suo marito e poi torna indietro, a ritroso, spiegando gli eventi precedenti che potrebbero essere stati o meno la causa dell’attacco.

Lena e Sara (la ragazza di Will) hanno una storia alle spalle. Secondo Sara, Lena è la responsabile della morte di suo marito, Jeffery, e ha questa versione dei fatti che sono solo in bianco o nero, non c’è niente di grigio per lei, non ci sono mezze misure (penso che quello che sia successo con Jeffery sia nell’area grigia, ma questa è la mia opinione, ovviamente Sara ne ha un’altra con cui non sono d’accordo). Quindi una buona parte del libro parla di questa “faida” tra loro e per fortuna sembra finita (spero).

Poi il caso prende ritmo, peccato che sia solo dopo 12 capitoli che inizia a diventare interessante. Ho letto gli ultimi 4-5 capitoli abbastanza facilmente e velocemente ma non i primi 12. Ecco perché non mi è piaciuto molto questo libro. Va beh, c’è sempre il prossimo libro.

Share On:
Post on TwitterPost on FacebookPost on WhatsappPost on LinkedinPost on DigPost on StumbleUpon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *