Il Bacio d’Acciaio

The Still Kiss Book Cover The Still Kiss
Lincoln Rhyme n°12
Jeffery Deaver
Crimine, Detective Donne, Giallo, Mystery
Rizzoli
8 marzo 2016
Hardcover
560
Inglese
Maurizio Bartocci

Amelia Sachs è sulle tracce di un killer. Lo ha individuato, anche se ancora non ne conosce l'identità, e lo sta cercando in un affollato centro commerciale di Brooklyn. Pochi, pochissimi istanti prima che la detective entri in azione, però, accade qualcosa: il pannello di una delle scale mobili cede improvvisamente, un uomo cade tra gli ingranaggi e muore stritolato dai denti metallici. Mentre Sachs si precipita in aiuto della vittima, il killer riesce a fuggire. Si è trattato davvero di una fatalità? Lincoln Rhyme, dimessosi dopo una missione andata storta, torna al lavoro nel tentativo di aiutare la famiglia della vittima a ottenere un risarcimento. Le indagini confluiranno però in un unico caso: un killer sabota i dispositivi di controllo di macchinari industriali ed elettrodomestici di uso comune, trasformandoli in armi letali. Come prevedere le prossime mosse dell'assassino? Mentre la conta delle vittime minaccia di aumentare, Sachs e Rhyme devono correre contro il tempo per svelare l'identità dell'uomo e scoprire quale sia il suo obiettivo ultimo. A coadiuvare la coppia di detective c'è anche Juliette Archer, affascinante tirocinante del celebre criminologo, come lui costretta su una sedia a rotelle. Con le sue intuizioni Juliette offrirà un contributo decisivo alla soluzione del caso. Con un ritmo trascinante e innumerevoli colpi di scena, Il bacio d'acciaio conferma Jeffery Deaver come il maestro del thriller e della suspense. Una storia in cui, ancora una volta, il confine tra innocenza e colpevolezza si rivela labile e frammentato.

Cosa ne Penso

Come detto in precedenza, amo questa serie. Ho quasi avuto un attacco di cuore quando Nick Carelli è tornato all’inizio del libro e Rhyme e Amelia erano in disaccordo, di solito odio quando gli ex tornano (chiedete a tutte le serie TV che ho lasciato per questo stesso motivo) ma alla fine ero felice.

Continue Reading

Haul di Libri di Ottobre

Cosa ho comprato ad ottobre? Sono stata pigra negli ultimi due mesi, dopo le vacanze ho praticamente smesso di leggere, forse perché il libro che sto leggendo in questo momento non è così accattivante e sono stata piuttosto impegnata a settembre, quindi ho aspettato a comprare libri fino al l’ultimo giorno del mese :oops:

Comunque eccoli qui.

Alibi di ferro di Tami Hoag.

Questo è stato sulla mia lista “di libri in attesa di essere pubblicati in eBook” da molto tempo quindi quando Kobo l’ha finalmente pubblicato e scontato ho dovuto averlo. Questo è il primo libro della serie Kovac e Liska.

C’è un terribile assassino, detto “il crematore”, che esegue oscuri rituali in un bosco nei pressi di Minneapolis. La cerimonia è sempre la stessa: prima unge le sue vittime, poi dà fuoco ai corpi. Ha già mietuto tre vite, e non si fermerà qui. Una donna è sopravvissuta all’ultima carneficina, ma nessuno riesce a farla parlare. Tanto che Kate Conlan, l’agente dell’FBI incaricata del caso, fatica a capire se la testimone sia una potenziale vittima o sia coinvolta in maniera molto più inquietante. I superiori le stanno addosso perché la prossima vittima potrebbe essere la figlia di Peter Bondurant, un miliardario molto potente. E proprio a causa delle pressioni del facoltoso imprenditore viene convocato l’agente speciale John Quinn. Ma nonostante sia uno tra i più brillanti profiler dell’FBI, John è anche l’ultima persona con cui Kate desidera lavorare, dopo la fine della loro relazione. Non è soltanto il caso più difficile della sua carriera: Kate è anche l’unica in grado di fermare il killer.

Continue Reading

Il Cimitero dei Senza Nome

From Potter’s Field Book Cover From Potter’s Field
Kay Scarpetta n°6
Patricia Cornwell
Crimine, Giallo, Mystery
Mondadori
1995
ebook
333
Inglese
Anna Rusconi

Facendo l'autopsia sul cadavere di una giovane donna assassinata, Kay Scarpetta si rende conto che il delitto &egrave opera di Temple Gault, un assassino dall'astuzia diabolica che &egrave sempre riuscito a sottrarsi alla giustizia. Questa volta per&ograve la coraggiosa anatomopatologa ha deciso di chiudere i conti, definitivamente.

Cosa ne Penso

Questo è il sesto libro della serie di Kay Scarpetta e mi è piaciuto di più dei libri precedenti. Trovo i primi libri troppo lenti soprattutto il numero uno, troppo appesantito dai dettagli.

Continuo a non ricordare chi sia Mark e dove l’abbiamo incontrato per la prima volta, se avete letto la mia mini recensione del quarto libro su Goodreads.com, saprete che non lo ricordavo proprio… Leggo molti libri quindi forse questa è la causa della mia dimenticanza, ma dal racconto sembra che sia molto importante… Ricordo che era già morto nel libro precedente quindi è un miglioramento dalla volta scorsa ma niente, nulla “suona” nella mia mente… non mi ricordo neanche della bomba di cui parlano, ma forse è successo al di fuori delle parole scritte.

Non mi piace proprio la relazione di Kay con Benton e non riesco a capire la gelosia di Marino…

In generale mi è piaciuta la trama, finalmente la storia di Gault è finita (lo spero) ma il finale è troncato troppo alla svelta!

Gita nella Costiera Amalfitana – Parte 2

Qui la rima parte

Questo post coprirà il soggiorno di tre giorni ad Ischia, un’isola vulcanica nel Mar Tirreno. Nello scorso post stavamo andando a Pozzuoli per prendere il traghetto per Ischia, in una giornata soleggiata e ventosa. Siamo arrivati in ritardo a Pozzuoli, quasi mancando il traghetto ma, come spesso succede in Italia, la partenza è stata posticipata. Abbiamo impiegato un’ora e mezza per attraversare il mare.

Quando siamo arrivati abbiamo pranzato e il cibo in quell’hotel era incredibile… le camere non proprio… troppo piccole, non potevo nemmeno andare a letto senza ferirmi contro il muro.

C’erano solo 10 cm tra il letto e il muro e dovevo fare attenzione ad alzarmi o avrei battuto la testa. Inoltre, nessuna lampada sul comodino dalla mia parte, perché come si può mettere un comodino in uno spazio di 10 cm? Praticamente se volevo alzarmi di notte non potevo perché non si vedeva niente. Per non parlare della mancanza di telefono in camera, d’accordo esistono i cellulari, ma almeno per chiamare la reception, invece di uscire di camera magari in pigiama… o del divieto di portare bottiglie d’acqua in camera (dovevamo morire di sete! E no, l’acqua del lavandino non si beve…). Ci siamo lamentati e ci hanno cambiato camera, era un po’ più grande ma non molto (almeno non picchiavo la testa contro il muro!!).

Continue Reading

Il Quadrato della Vendetta

The Square of Revenge Book Cover The Square of Revenge
Pieter Van In n°1
Pieter Aspe
Crimine, Mystery, Rapina
Fazi Editore
1995
Paperback
360
Belgian
Claudia Limatola, Franco Paris

Van In: questo poliziotto, non riuscirete a dimenticarlo! Malinconico e irascibile, un pessimo carattere, nessun rispetto della gerarchia, un caustico senso dell’umorismo… Questo amante dell’arte, dei sigari, della birra e delle belle donne (e più di ogni altra, del sostituto procuratore Hannelore Martens) non ha eguali nel risolvere i casi più intricati. Bruges, la misteriosa Bruges, è la sua città. Non c’è delitto che possa nascondergli. Tanto più quando a guidarne le indagini è un antico enigma ispirato alla filosofia dei templari, misteriosamente collegato ai crimini di una delle più notabili e rispettate famiglie della regione, i Degroof. Tutto inizia con una strana rapina in una gioielleria; i ladri hanno lasciato una sola traccia, il celebre quadrato «sator», venticinque lettere che possono dare luogo a combinazioni basate sul palindromo, la simmetria e i giochi di specchi. Di qui parte l’inchiesta di Van In, che coinvolgerà lungo il suo corso intrighi e interessi politici, segreti alchemici e antiche vendette. Un incredibile fenomeno editoriale In Belgio e in Olanda le inchieste del commissario Van In hanno venduto un milione e seicentomila copie: si stima che un abitante su cinque abbia acquistato almeno un libro della serie, che conta al momento ventiquattro libri pubblicati. La serie riscuote un tale successo, che perfino l’ente del turismo belga utilizza la toponomastica del libro per promuovere la visita di Bruges. Dai romanzi di Aspe sono stati tratti undici film; dal 2003 sono stati inoltre realizzati da vtm, la maggiore tv commerciale fiamminga del Belgio, cinque serie televisive.

Cosa ne Penso

Questo è il primo libro della serie di libri di Pieter Aspe riguardanti l’ispettore Van In. Questo è un libro molto vecchio, pubblicato per la prima volta in Belgio nel 1995 (ha ancora il franco come valuta, non riuscivo a capire i soldi, se son tanti, se son pochi!) e tradotto in italiano nel 2009 e in inglese nel 2013.

In questo libro, Van In incontra il vice procuratore Hannelore Martens e insieme indagano su una rapina in una gioielleria di proprietà di Ghislain Degroof, figlio del potente e ricco Ludovic Degroof. Tuttavia, questo non è la solita rapina, perché l’oro è stato dissolto in acqua regia e i dettagli suggeriscono un motivo personale. Quando il nipote di Ludovic Degroof viene rapito, il caso diventa più difficile.

Continue Reading