Book Blogger Hop #11


Cliccate l’immagine sopra per scoprire di cosa parla il BBH! (In inglese)

Domanda della settimana:

C’è una città fittizia di un libro in cui vorresti vivere? Che cosa ti attira della città? (inserita da Elizabeth @ Silver’s Reviews)

La mia risposta:

Nessuna; a parte Cronache del ghiaccio e fuoco, non leggo libri in cui cui ci sono città fittizie e non mi piacerebbe proprio vivere nel continente occidentale o in nessun altro luogo creato da Martin (anche se amo i libri).

A L’Alfabetista

Ge mig dina ögon Book Cover Ge mig dina ögon
Torsten Pettersson
Crimine, Mystery, Thriller
Newton & Compton
2008
ebook
360
Svedese
Raimondo Cocco, Mattias Cocco, Martina Cocco, Kerstin Ӧstgren

Nel tranquillo parco pubblico di Forshälla, in Finlandia, qualcuno ha strangolato una donna, le ha cavato gli occhi e le ha inciso una A sulla pancia. Il detective Lindmark interroga e arresta il fidanzato della vittima, che - messo sotto pressione - confessa l'omicidio. Dopo pochi giorni, però, vengono ritrovati altri due cadaveri. Anche loro sono stati strangolati, sono nudi, senza occhi e con una lettera incisa sulla pancia: la macabra firma di un serial killer. Accanto a una delle vittime è stata ritrovata una croce: l'omicida è un fanatico religioso? Uno dei due uomini era gay: l'assassino potrebbe essere un maniaco sessuale? E ancora: il fatto che due delle vittime avessero scritto la propria biografia è un possibile indizio da seguire? Ambientato nella gelida Scandinavia, questo thriller crudele e spietato offre al lettore una prospettiva inquietante sulla natura umana, una storia che lascia senza fiato.

Cosa ne penso

Prima di tutto questo libro non è ancora tradotto in inglese. Il titolo originale è in svedese (Ge mig dina ögon), ma fortunatamente è tradotto in italiano (miracolo!!).

Quello che non capisco di questo libro è dov’è Förshalla? Se lo cerchi su Google, è in Svezia sulla mappa, non in Finlandia, ma il libro è ambientato in Finlandia… So che l’autore è un finlandese di origini svedesi, ha vissuto in Finlandia e ora insegna in Svezia, ma perché non riesco a trovare questa città sulla mappa finlandese?

Continue Reading

Book Blogger Hop #10


Cliccate l’immagine sopra per scoprire di cosa parla il BBH! (In inglese)

Domanda della settimana:

Ti carichi di troppe recensioni perché non riesci a fare a meno di un libro pensando che riuscirai a recensire in tempo o pianifichi ogni recensione per non essere in ritardo con i tempi? (inserita da Elizabeth @ Silver’s Reviews)

La mia risposta:

Non ho “recensioni da fare” perché leggo come più mi piace. Non ho avuto ancora offerte di leggere libri “su commissione” e NetGalley non da libri da leggere a non americani o canadesi.

Haul di Libri di marzo

After a few months (okay 2) I finally bought some new books! I wanted to read all (almost all) the books that I already have in my possession but one book that I really liked to have was discounted in March so why not buy 3? anyway here they are.

Oscuri segreti di Michael Hjorth e Hans Rosenfeldt.

Ho voluto comprare questo libro perché era sulla mia lista dei libri “da comprare” da tempo, anche se un po’ più costoso di quelli che compro di solito ma lo volevo! Inoltre è uno dei libri che ho scelto per la Popsugar Reading Challenge (libro scritto da due autori). Questo è il primo libro della serie Sebastian Bergman.

Sebastian Bergman è un uomo alla deriva. Ha perso moglie e figlio durante lo tsunami che ha devastato l’arcipelago indiano, ha rinunciato al suo lavoro di psicologo e profiler, ha ripreso la vecchia e mai dimenticata abitudine di portarsi a letto una donna per sera. Quando torna nella cittadina dove è nato, per sistemare e vendere la casa della madre, non immaginerebbe mai di ritrovarsi faccia a faccia con i vecchi colleghi della squadra Omicidi, impegnati a indagare sull’assassinio di un ragazzo di sedici anni, scomparso da casa e ritrovato nelle paludi intorno a Västerås con il cuore asportato. Un’occasione imperdibile per ritrovare se stesso e il gusto della sfida che ne aveva fatto un membro insostituibile della squadra, ma anche un’immersione in un mondo che conosce fin troppo bene, che ha imparato a odiare fin dall’infanzia e con il quale, ora, sarà forse costretto a venire a patti.

Continue Reading